venerdì 10 febbraio 2012

Nevedoditutticolori

Io ne ho viste cose che voi italiani non potreste immaginarvi,
auto in combattimento con la neve al largo del raccordo anulare,
e ho visto le catene balenare nel buio vicino a Porta di Roma.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo
come lacrime nella neve
É tempo di sbrinare.



Ebbene si, Roma è stata invasa dalla neve. Per caso ne avete sentito parlare?
In realtà di neve non ne è scesa tantissima: 15 - 20 centimetri. Oggi ne erano previsti 30, ma io ho visto solo tanta acqua.

Il problema vero è che il romano non sa bene come si gestisce la neve, soprattutto in città. Soprattutto in una città che (come ho scritto in altri post) non è che abbia dei mezzi pubblici così equipaggiati. E quindi che succede? Si blocca tutto. Gli autobus derapano, i trenini si bloccano.
Caos.
Gli Svizzeri ci deridono (così come i sardi li deridono quando si tuffano in mare e a stento si reggono a galla) però effettivamente di scene ridicole se ne sono viste tante.
Quelli peggiori sono gli automobilisti che, con la loro scatoletta in metallo, si ritrovano con un attrito ridotto e...
si avventurano a infilare le catene anche quando di neve ormai non ce n'è più per grattugiare un po' l'asfalto
si avventurano a infilare le catene nelle ruote posteriori, anche se la macchina è a trazione anteriore...
si avventurano a correre come pazzi nel raccordo per arrivare prima a casa, o all'ospedale...

Però dai, bello vedere avvocati e dirigenti di tutto rispetto sfidarsi a palle di neve a suon di urla di avvertimento.
O gli impavidi autisti che sfidano le bufere!