giovedì 2 gennaio 2014

La Nuova Frontiera delle Stampanti 3D

Come promesso nel mio ultimo post, provo a scrivere un po' di più. E quale miglior modo di mantenere una promessa se non mantenendone un'altra?
Proprio mentre nella TV di fronte a me, su History Channel, si parla dell'invenzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg, vi scrivo di un libro che ci racconta come la stampa abbia acquistato una nuova dimensione: "La Nuova Frontiere delle Stampanti 3D".

Qualche settimana fa, sono venuto a conoscenza di questo piccolo libro messo a disposizione gratuita dalla ZOO3D in cambio di una recensione. 
Oltre ad aver gradito questo moderno sistema di scambio che bypassa la vile moneta, ho apprezzato questo breve ma intenso viaggio verso l'evoluzione della ricerca e produzione delle stampanti 3D. 

I continui e veloci sviluppi tecnologici sono sotto gli occhi di tutti, ma pochi sanno cosa è possibile stampare e come farlo. Tramite polimeri plastici si crea già di tutto: scarpe, giocattoli, soprammobili. Ma la fantasia sta diventando il solo limite; si sta infatti cercando di applicare la stessa tecnologia sia in campo culinario  che in campo biomedico, andando a ricreare veri e propri organi. 

L'autrice Marina Dimattia ci descrive quindi quello che potrebbe essere l'inizio di una nuova rivoluzione tecnologica, così come lo è stata quella di Gutenberg.