sabato 23 aprile 2011

Il calcio e le frasi fatte

Ascoltare le interviste post partita ai vari allenatori di Serie A crea un vortice di deja vu nel mio cervello. Le domande, le risposte, le reazioni sono sempre uguali, sempre le stesse.
I motivi sono vari:

1) I ghost writer dei programmi calcistici sono i tre autori di Occhi del Cuore 2.

2) Il calcio è uno sport stupendo da praticare per la sua semplicità e il giusto equilibro agonismo/dinamismo, ma il massimo commento che si può fare dopo una partita è questo.

3) Chi segue le partite di calcio possiede la stessa proprietà di linguaggio del Furby e non recepisce dialoghi più complessi di: "La palla è rotonda" , "Il risultato è immeritato" , "Che colpa ne ho se Ibra è uno zingaro e va / catene non ha Ibra è uno zingaro e va".