domenica 8 maggio 2011

Impegni impegnativi

Difficilmente dimenticherò il mese di Maggio 2011.



Io e la mia consorte siamo in preda al nostro primo trasloco degno di questo nome. Finora entrambi ci eravamo limitati a traslocare il minimo necessario che si poteva mettere nella tipica stanza in affitto dello studente universitario. Io soprattutto non mi ero mai ritrovato a dover trasportare una mokona, due cassettiere o un centinaio di libri.
Sicuramente è la prima volta che entrambi inauguriamo per primi un appartamento, nuovo di zecca, tutto per noi, senza altri coinquilini.
Tutto ciò è divertente e appagante ma ci sta occupando tutti i week end e il poco tempo libero degli altri giorni. Ci stiamo allenando a riempire scatole, trasportare scatole, svuotare scatole; tra l'altro sono molte più di quante ce ne aspettassimo, perché armadi e librerie sono sempre più ampi di quello che ci si aspetta. Devo dire però che i traslochi sono utili per ritrovare oggetti dispersi da tempo tipo questo:



La soddisfazione è enorme e il mal di schiena pure.